Privacy Policy

Gite scolastiche

Ravenna è una destinazione importantissima per le gite scolastiche!

Ravenna è la capitale del mosaico, città romana, gota, bizantina, ma anche medievale, veneziana e infine contemporanea. A Ravenna ci sono ben otto edifici dichiarati dall’UNESCO patrimonio dell’umanità. L’arte del mosaico ha trovato a Ravenna la sua più ampia espressione: qui è nata l’iconologia cristiana, un misto di simbolismo e realismo, di influenze romane e bizantine.

Chi visita i monumenti di Ravenna se ne innamora oggi come avvenne nel passato per Boccaccio, che vi ambientò una delle sue più belle novelle, per Dante Alighieri, che la scelse nel suo esilio per scrivere la Divina Commedia e dove oggi è sepolto, per Gustav Klimt che ne trasse ispirazione per le sue opere, per Hermann Hesse che la visitò dedicandovi alcuni versi, per Oscar Wilde, che scrisse un poema dal titolo Ravenna.

Le origini di Ravenna sono antichissime e la città ha conosciuto diverse dominazioni nel corso dei secoli: dagli Etruschi ai Romani sino ai Bizantini. Fu colonia romana nel II secolo a.C. e venne scelta come capitale dell’Impero d’Occidente nel 402 per diventare snodo e passaggio fra la cultura bizantina e quella romana. Con la caduta dell’Impero, Ravenna, diventa la capitale del regno di Odoacre e poi di quello di Teodorico ricoprendo, così, il ruolo di potenza bizantina in Italia (553-751).

Visitando i monumenti della città si coglie distintamente la percezione del passaggio dall’età romana a quella bizantina, della fine di un’epoca e l’inizio di una nuova altrettanto magnifica.

Ravenna con i suoi mosaici, unici al mondo, rappresenta una sorta di libro illustrato che racconta la gloria degli imperatori, ma anche la spiritualità del Vangelo.

DIDATTICA

Ambito storico – Attraverso gli splendidi monumenti si ripercorre la storia dei secoli successivi alla caduta dell’Impero Romano (dal V all’VIII secolo): l’Impero Romano d’Occidente, i bizantini, i regni romano-barbarici, le lotte per contrastare l’arrivo dei barbari (Goti, Longobardi, Franchi).

Ambito artistico – Approfondimento sull’arte tardo antica, sull’arte bizantina, sull’arte altomedievale, sull’arte ravennate e sull’arte del mosaico. Importanti le architetture delle basiliche ravennati, i mosaici e le altre decorazioni anche per la conoscenza della simbologia cristiana che qui viene confermata, sperimentata o trasformata. Partendo dai mosaici ravennati si possono approfondire le influenze artiche, come nel caso di Gustav Klimt.

Ambito religioso – Un itinerario in 5 tappe: il Museo Arcivescovile con la Cappella di Sant’Andrea per capire chi è Gesù, il Battistero Neoniano per il Battesimo, la Basilica di San Vitale per l’Eucarestia, il Mausoleo di Galla Placidia per il Paradiso e infine la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo per la Comunione dei Santi e la Chiesa.

Ambito letterario – Si può approfondire la conoscenza dei mosaici di Ravenna accompagnati da importanti autori della letteratura, come ad esempio, Dante Alighieri che in alcuni versi della Divina Commedia si è ispirato ai preziosi mosaici. In questo caso alla visita ai monumenti è suggerito di includere anche la visita alla Tomba di Dante e la Chiesa di San Francesco.

SPECIALE SCUOLE

Per le gite scolastiche sono previste le seguenti agevolazioni:
Biglietto ridotto per gli studenti (consulta i dettagli nella sezione ORARI E PREZZI).
Gratuità per gli insegnanti accompagnatori (1 gratuità ogni 10 studenti).
Servizio prenotazioni (solo per il periodo tra il 1°Marzo e il 15 Giugno). La prenotazione permette l’accesso immediato al Mausoleo di Galla Placidia nell’orario concordato. Prenota
Sconti speciali nei bookshop dei vari monumenti. Scopri di più
– Per ogni insegnante che accompagna la classe, in omaggio un Dvd su Ravenna (da richiedere preventivamente al momento della prenotazione al numero 0544.541688).

Contatta l’ufficio informazioni

Per informazioni e prenotazioni
Tel 0544 541688
Fax 0544 541680
Numero verde: 800303999
Email info@ravennamosaici.it